LA RIVOLUZIONE VIOLA

Siamo la regione che ha ogni genere di ricchezza: il paesaggio, la storia, la cultura, l’agroalimentare, le risorse del sottosuolo…Come è mai possibile che questa regione stia per essere smembrata perchè sta dichiarando fallimento?! Ci sono regioni in Italia e in Europa che hanno molto meno e che invece sono ricche di qualsiasi cosa: anche di cervelli, sono ricche dei nostri giovani, dei nostri medici che non trovano spazio in una sanità regionale fallita e che sono invece l’eccellenza di altre regioni o paesi stranieri.

Mentre la Basilicata è impoverita, è sull’orlo dell’estinzione, della bancarotta: lo dicono i dati degli indicatori più importanti:

  • ultimi nella spesa per ricerca, sviluppo e innovazione
  • ultimi per i collegamenti ferroviari e per le infrastrutture viarie
  • in fondo alla classifica per tasso di occupazione giovanile,
  • ultimi per numero di laureati
  • PRIMI! Per tasso di emigrazione sanitaria: per farsi curare fuori regione ogni lucano spende 125 euro l’anno, mentre i cittadini delle altre regioni ne spendono 45.
  • PRIMI! per desertificazione abitativa: il 73% del territorio è oramai inabitato

Tutto questo avviene per precise responsabilità dei politici – destra e sinistra hanno pensato solo a sé stessi – allora noi cambiamo tutto. Facciamo la Rivoluzione Viola, significa unirsi ai Volontari per Volt, raccontare quello che stiamo facendo, invitare altre persone a farlo: perché questa volta a votare non deve andarci la metà degli elettori; vogliamo che ai seggi ci sia la fila delle ragazze e dei ragazzi. A noi tocca il compito di cambiare la classe dirigente e far diventare la Lucania, quello che merita di essere: ricca di futuro!

Ci stiamo occupando di sanità, spopolamento, università, lavoro, cultura, diritti sociali, innovazione.

Aderisci adesso ai Volontari per Volt 

Eustachio Follia – Coordinatore Volt Basilicata

UNISCITI