INFRASTRUTTURE DAL PASSATO

Le infrastrutture tuttora più importanti di cui dispone la Basilicata sono state realizzate nei lontani anni Settanta. Da molti decenni, ormai, la nostra regione è tagliata fuori da investimenti importanti, mentre si rendono necessari:

– completamento dell’asse viario Murgia-Pollino per collegare la provincia di Bari con la costa tirrenica passando per Matera, Ferrandina, Pisticci, Tursi. Un collegamento tra il Tirreno e l’Adriatico fondamentale per il turismo e le attività economiche

– Ferrandina – Matera, una delle strade più trafficate della regione da potenziare con quattro corsie, anche per la sua importanza strategica per la Zes Jonica

  • Tempi certi per mettere in sicurezza della Basentana
  • adeguamento e messa in sicurezza della Potenza-Melfi.

– Potenziamento della rete viaria interna, compromessa a causa dei fenomeni di dissesto idrogeologico

– Adeguamento e potenziamento della linea ferroviaria Taranto-Metaponto-Potenza-Battipaglia per ridurre i tempi di percorrenza

– collegamento ferroviario Ferrandina-Matera e prolungamento verso la Puglia

– collegamento dell’area industriale di san Nicola di Melfi alla tratta Napoli-Bari

– realizzazione di ciclovie, per una mobilità a zero emissioni anche scopi turistici e ricreativi.

× Vuoi parlare con noi?